Brevetto & Tecnologia Light Hole®

Brevetto Esclusivo Light Hole®

Le lampade Light Hole® sono composte da tre elementi principali, i led, lastre trasparenti in metacrilato, l’acciaio inox.

I led sono posizionati nel perimetro o su un lato (a seconda dei modelli e delle necessità) delle lastre trasparenti in metacrilato, all’interno di una parte metallica in acciaio inox. In tutti i corpi illuminanti di Lighthole vengono usati led ad alta luminosità.

L’acciaio inox ha la funzione di proteggere i led e contemporaneamente dissipare il calore.

Il metacrilato forato con tecnologia laser rende invisibile il punto luminoso del led e produce una luce morbida e diffusa. Il disegno e la forma delle forature fanno perdere la percezione della provenienza della luce e creano quell’atmosfera tipica delle lampade Lighthole che noi chiamiamo sculture di luce.

Dopo anni di ricerca e sviluppo è stata individuata la tecnologia che risolve il problema di abbagliamento dei led e l’architetto Gioserio ha così ottenuto il brevetto d’invenzione n. 1426276 il 7 dicembre 2016.

Tutta la luce artificiale creata dalle lampade ha un rischio fotobiologico causato dalla componente blu presente nello spettro delle frequenze. Le lampade Light Hole® sono tutte prodotte con led a tonalità calda. La scelta di usare solo led a tonalità calda dà la certezza che con un temperatura di colore di circa 3.000 °K si evita ogni rischio fotobiologico. La tecnologia led usata da Light Hole® non rientra nelle categorie RG3, RG2, RG1, ma è classificata RG0 che equivale a sorgenti luminose da considerarsi “assolutamente non pericolose nell’impiego ordinario” (monografia Assil – Associazione Nazionale Produttori Illuminazione Technical Statement n° 12/201506).

Innovazione

Domotica

Personalizzazioni

Download