Tecnologia innovativa

Brevetto esclusivo LightHole®

Le lampade LightHole® nascono da un progetto di ricerca tecnica che ha prodotto un brevetto unico ed esclusivo.


Innovazione


La nostra tecnologia elimina il fastidio che i nostri occhi provano quando siamo in presenza di una luce a led, che notoriamente è concentrata e puntiforme. La soluzione che viene spesso adottata è di opacizzare la luce attraverso degli schermi diffusori, andando però a perdere efficienza luminosa.

I nostri prodotti sono caratterizzati da un design innovativo che permette alla luce di diventare un elemento distintivo dello stile di un arredamento, le lampade e i lampadari di LightHole® uniscono così l’innovazione al design cambiando la relazione con l’ambiente che arredano.

Il foro luminoso di LightHole® permette di realizzare lampade con una altissima efficienza luminosa e un maggiore risparmio energetico, consentendo nello stesso tempo di avere una illuminazione diffusa ed omogenea altrimenti impossibile da ottenere.




La tecnologia LightHole risolve le problematiche relative ai led:


- La luce concentrata è resa più diffusa.

- Elevatissima efficienza luminosa.

- Illuminamento diffuso e per niente fastidioso.



La tecnologia LightHole risolve le problematiche relative ai led:


- La luce concentrata è resa più diffusa.

- Elevatissima efficienza luminosa.

- Illuminamento diffuso e per niente fastidioso.



Brevetto d’invenzione


Dopo anni di ricerca e sviluppo è stata individuata la tecnologia che risolve il problema di abbagliamento dei led e l’architetto Gioserio ha così ottenuto il brevetto d’invenzione n. 1426276 il 7 dicembre 2016.

Le lampade LightHole® sono composte da tre elementi principali: led, lastre trasparenti in metacrilato, acciaio inox.

I led sono posizionati nel perimetro o su un lato (a seconda dei modelli e delle necessità) delle lastre trasparenti in metacrilato, all’interno di una parte metallica in acciaio inox. In tutti i corpi illuminanti di Lighthole vengono usati led ad alta luminosità.

L’acciaio inox ha la funzione di proteggere i led e contemporaneamente dissipare il calore.

Il metacrilato forato con tecnologia laser rende invisibile il punto luminoso del led e produce una luce morbida e diffusa. Il disegno e la forma delle forature fanno perdere la percezione della provenienza della luce e creano quell’atmosfera tipica delle lampade LightHole che noi chiamiamo sculture di luce.


La luce artificiale creata dalle lampade ha un rischio fotobiologico, causato dalla componente blu presente nello spettro delle frequenze. Le lampade LightHole® sono invece prodotte con led a tonalità calda e con un temperatura di colore di circa 3.000 °K si evita ogni rischio fotobiologico.

La tecnologia led usata da LightHole® non rientra nelle categorie RG3, RG2, RG1, ma è classificata RG0: sorgenti luminose "assolutamente non pericolose nell’impiego ordinario" (monografia Assil – Associazione Nazionale Produttori Illuminazione Technical Statement n° 12/201506).


La luce artificiale creata dalle lampade ha un rischio fotobiologico, causato dalla componente blu presente nello spettro delle frequenze. Le lampade LightHole® sono invece prodotte con led a tonalità calda e con un temperatura di colore di circa 3.000 °K si evita ogni rischio fotobiologico.

La tecnologia led usata da LightHole® non rientra nelle categorie RG3, RG2, RG1, ma è classificata RG0: sorgenti luminose "assolutamente non pericolose nell’impiego ordinario" (monografia Assil – Associazione Nazionale Produttori Illuminazione Technical Statement n° 12/201506).